Remove these ads. Join the Worldbuilders Guild

Collasso Dimensionale

Il Collasso Dimensionale è il più grande disastro mai verificatosi su Cybelune, le cui origini non sono mai state svelate. Il 15/05/2246 si verificò un oscuramento globale del cielo per meno di un minuto, e per un istante questa oscurità si illuminò di un riflesso rosso proveniente dagli inferi, vana indicazione di quello di che stava succedendo: le prospettive dell'Inferno, Paradiso e altre minori si fusero per pochi secondi sulla prospettiva Naturale. Questo causò un'instabilità strutturale delle dimensioni stesse, con crolli e terremoti su larga scala su tutte le prospettive, ma soprattutto l'arrivo in massa delle creature esterne nella prospettiva Naturale.   Un altro effetto importante del disastro è l'effetto avuto sulla tecnologia e la memoria di essa. Un ondata di distruzione si abbatté, in maniera apparentemente casuale, sugli oggetti elettronici o che fanno affidamento su processi chimici controllati in qualche maniera, come armi da fuoco, motori, computer, eccetera. Mentre le persone che facevano affidamento a questo tipo di strumenti nella vita quotidiana furono colpiti da amnesia, più gravemente quanto più la loro vita era legata ad essi, causando uno svenimento di massa. La combinazione di questi due fattori scatenò una serie di incidenti a catena, specialmente per coloro in viaggio su veicoli di vario genere: aerei, automobili,treni, ascensori... solo gli effetti diretti di questi disastri hanno causato un numero di morti incalcolabile per gli sventurati che si trovavano al loro interno o nei paraggi.   Mentre i diavoli e altri mostri imperversavano e si avventavano sugli indifesi, parte delle creature del Paradiso nella loro eterna lotta per sconfiggere il male non si preoccupavano particolarmente dei danni collaterali che causavano con la loro lotta, provocando altre morti.  

Conseguenze

Al termine del Collasso Dimensionale, gli svenuti cominciarono a riprendersi ma senza la conoscenza degli oggetti tecnologici influenzati dall’ondata di malfunzionamento. Nomi e volti di amici e parenti più stretti, e conoscenze non legate alla tecnologia non furono intaccati, ma gli eventi divennero più sfuocati e confusi più i dispositivi tecnologici ne erano integrati. Ad esempio, di un appuntamento romantico con l’attuale fidanzata si ricorderà la data, ma non come è stata organizzata (tramite messaggi), come è stato raggiunto (taxi), l’arredamento del locale (accessori elettronici e luci al neon, impianto audio), e buona parte dei discorsi (che comprendono in un modo o nell’altro oggetti tecnologici di uso comune). Questi individui sono conosciuti come il termine di Risvegliati. Solo chi usava sporadicamente la tecnologia, e questo si traduce principalmente in elfi e pochi individui nelle città, ne rimase praticamente illeso, per buona parte di loro l’effetto più grande potrebbe essere un forte mal di testa nel caso ogni tanto usassero il telefono e qualche messaggio sporadico (non più di una decina al giorno). Limitarsi a prendere i mezzi pubblici o un ascensore non è un’azione che richiede conoscenze tecnologiche, guidare o prendere semplicemente appuntamenti su un computer invece sì. Venendo a mancare la struttura stessa della società, con una guerra infinita tra angeli e diavoli in atto su tutto il pianeta, persone spaventate e confuse, feriti e morti, le armi disponibili aliene ed inefficaci contro i nemici ora tutti intorno, il risultato fù il Caos. Solo i più veloci, pronti e abili potevano sopravvivere. In fuga, eppure braccati da nessuno in particolare. Le nazioni elfiche e le comunità halfling invece, riuscivano a gestire i pochi individui Risvegliati perché avevano le risorse per aiutarli. Gli elfi soprattutto indagarono sull’evento e testimoni oculari in visita a Thalmis in quel fatidico pomeriggio, affermarono che l’oscuramento del cielo abbia avuto un punto vuoto nella zona centrale della città.  

I Risvegliati

Un Risvegliato non ha alcuna memoria ed esperienza della tecnologia moderna, al meglio ha dei vaghi sentori che qualcosa è pericoloso o utile. È come un bambino a riguardo, deve ottenere l’esperienza necessaria. Una pistola non sarà vista come un’arma, non senza un attimo di calma per analizzarla, e soprattutto sarà difficile individuare lo scopo della sicura o la ricarica. Operare un fucile a pompa è tutt'altro che scontato, e in ogni caso il rinculo o la capacità di fuoco automatico di alcune armi possono spaventare e far male, come minimo per i minuti successivi.


Remove these ads. Join the Worldbuilders Guild

Comments

Please Login in order to comment!